Pages

mercoledì 29 luglio 2009

Esercizi quotidiani al pianoforte



Quì si entra in un argomento un pò delicato...

Per migliorare, cosa devo fare?

-La rispota varia in base alla vostra preparazione. Quindi supponendo di avere 3 livelli (principiante, intermedio, esperto) avremmo altrettante risposte:

1) se si è principiante ogni tipo di esercizio è buono per sviluppare la tecnica, anche l' Hanon. Lo scopo del principiante è quello di cercare di dare, il prima possibile, l'indipendenza delle mani e delle dita, e per farlo, la cosa migliore è suonare Bach ( 19 pezzi facili
).

2) se si è ad un livello intermedio, non è più necessario suonare di tutto, ma bisognerebbe iniziare a sviluppare solo ciò che ci interessa. Siamo negati sui salti? allora ci eserciteremo sui salti. Non ci vengono bene gli arpeggi? allora ci esercitiamo sugli arpeggi. Inoltre la tecnica si acquisisce imparando nuovi pezzi, quindi quotidianamente, andate un pò avanti al pezzo che state studiando.

3) al livello di esperto, gli esercizi quotidiani sono solo una formalità, o meglio sono esercizi di mantenimento. Quindi notate come più si va avanti con gli studi, e più la cosa si fa interessante, pochi esercizi, ma molta pratica concreta!

Il principiante vorrebbe avere tutto e subito. Ma non sa che all'inizio deve patire le pene dell'inferno. Ecco perchè l' 80% degli studenti molla alll' inizio ( il 5% molla per la strada e il 5% molla perchè nn riesce ad introdursi nel "giro"). Resta un 10% cioè quello dato dalla "selezione naturale" : i migliori, i più caparbi, i più talentuosi, e quelli che ci hanno sempre creduto. Volere è potere.

Invece è importante che il principiante capisca che all' inizio incontrerà delle diffioltà, e che è importante che sia il più diligente possibile, per arrivare al più presto ai risultati.

Quanti esercizi devo fare al giorno?

1) per i principianti, anche farne un paio, una volta al giorno è sufficiente.

2) per gli studenti intermedi, mezz' ora di esercizi quotidiani è già un buon risultato.

3) per gli esperti, 10 minuti di esercizi, giusto per riscaldare le mani.

P.S: suonate suonate e suonate. Non date troppa importanza agli esercizi; solo suonando si impara a suonare no?

0 commenti:

Posta un commento

 
Copyright (c) Studiare pianoforte - Blogger Templates created by BTemplateBox.com - Css Themes by metamorphozis.com